Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

L’Europa, sovranismi e populismi: le sfide per l’Unione. Quali scenari futuri?

12 Dicembre 2019, 17:00 - 19:00

Il ciclo di incontri sul tema dei diritti umani con la responsabilità scientifica di Giorgio Bongiovanni, Stefano Canestrari, Gustavo Gozzi e Sivlia Vida giunge quest’anno al suo X anno di realizzazione.
Quest’anno si parlerà di L’Europa, sovranismi e populismi: le sfide per l’Unione. Quali scenari futuri?


Il ciclo di incontri si terrà dal 27 novembre al 12 dicembre sempre alle ore 17.00 presso la Sala Tassinari a Palazzo d’Accursio (Piazza Maggiore, 6).

La crisi economica che ha investito l’Europa dal 2008, ha prodotto una trasformazione profonda nelle condizioni sociali e nei rapporti politici dell’UE.

Nuovi movimenti e nuovi partiti sono diventati attori in grado di influire sul futuro dell’Europa, imponendo la necessità di ridiscutere e riflettere sulle categorie fondamentali che sono alla base delle relazioni tra gli Stati dell’Unione: la sovranità, i diritti, la solidarietà, la giustizia, la politica estera, la sicurezza.

In questa nuova configurazione dell’Europa, i temi che saranno affrontati nei tre seminari riguarderanno:

 

Mercoledì 27 novembre
La crisi economica, la giustizia sociale e i nuovi movimenti politici

Geminello Preterossi, Università di Salerno
Anna Soci, Università di Bologna

 

Giovedì 5 dicembre
La politica estera dell’Unione Europea e le prospettive della cooperazione allo sviluppo dell’Africa e dell’area mediterranea

Jean Léonard Touadi, Vice Presidente CRA-SGI Centro Relazione con l’Africa – Società Geografica Italiana
Bernardo Venturi, IAI Istituto Affari Istituzionali

 

Giovedì 12 dicembre
L’Italia e l’Europa: la difficile identità di uno dei paesi fondatori

Pasquale De Sena, Università Cattolica Sacro Cuore
Susanna Pozzolo, Università di Brescia

 

 

 

Dettagli

Data:
12 Dicembre 2019
Ora:
17:00 - 19:00
Categoria Evento:

Luogo

Sala Tassinari
Comune di Bologna, Piazza Maggiore 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mostra i commenti sul post