Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Fratture e momenti di passaggio. Come rappresentare il lavoro che cambia

9 Ottobre 2021, 18:30 - 19:30

Biennale Democrazia torna a Torino, in presenza e anche online, da mercoledì 6 a domenica 10 ottobre con la sua settima edizione, intitolata “Un pianeta, molti mondi”.

Per la prima volta dopo dieci anni la manifestazione internazionale – nata per valorizzare e diffondere la cultura democratica coinvolgendo i cittadini e in particolare i giovani – avrà luogo in autunno, e non in primavera, per permettere a ospiti e pubblico di incontrarsi nuovamente in sicurezza e di prendere parte attiva all’evento.

A ottobre si tornerà ad abitare per cinque giorni i luoghi della cultura di Torino, con oltre 90 incontri, 215 relatori dal mondo, 5 mostre, 4 percorsi tematici, 80 volontari. Al programma in presenza sarà affiancata un’ampia offerta di dirette streaming – oltre la metà degli eventi – per fare fronte alla necessità di ridurre la capienza delle sale, nel rispetto delle normative di sicurezza, e dunque garantire a tutti, anche al pubblico più lontano, di seguire buona parte degli appuntamenti in palinsesto.

Qui tutti gli eventi in programma http://biennaledemocrazia.it/eventi/

 

La Fondazione Gramsci Emilia-Romagna collabora a questa edizione del Festival con l’evento:

Fratture e momenti di passaggio. Come rappresentare il lavoro che cambia

Sabato 9 ottobre 2021 ore 18.30

Polo del ‘900, Sala ‘900 (via del Carmine 14, Torino)

Con Pietro BianchiFerdinando FasceMarica Tolomelli
Coordina Matteo Cavalleri

L’epoca contemporanea è caratterizzata da grandi cambiamenti nel mondo del lavoro, trasformazioni che si sono presentate sia come eventi di frattura sia come processi di passaggio, investendo non solo i modi di produzione e gli assetti economico-finanziari, ma intere società, comunità, territori e culture. Si tratta di processi che, con il passaggio alla società post-industriale, portano con sé anche radicali mutamenti delle forme di rappresentazione estetica e politica del lavoro.

Prenota un posto

Qui lo streamin dell’evento

 

Pietro Bianchi insegna Teoria Critica al Dipartimento di Inglese dell’Università della Florida. È autore di Jacques Lacan and Cinema. Imaginary, Gaze, Formalisation (Routledge 2017) e di articoli di cinema, psicoanalisi, filosofia e marxismo. Collabora con Doppiozero, Cineforum, Err e Film-Tv ed è redattore di DinamoPress.ù

Ferdinando Fasce ha insegnato Storia Contemporanea all’Università di Genova. Ha vinto l’Organization of American Historians Foreign-Language Book Prize per il miglior libro di Storia degli Stati Uniti in lingua straniera. Autore e co-autore di dieci volumi fra cui An American Family. The Great War and Corporate Culture in America (OSU 2002) e La musica nel tempo. Una storia dei Beatles (Einaudi 2018). Collabora con Secolo XIX, L’IndiceRaiStoriaRadio PopolareRadio VaticanaRadio Svizzera Italiana 2 e Primo Canale.

Marica Tolomelli insegna Storia contemporanea all’Università di Bologna. Si occupa di storia europea del Novecento, di storia comparata (soprattutto tra Italia e Germania) e di storia transnazionale. Suoi maggiori settori d’interesse sono la storia della conflittualità sociale; i processi di formazione e trasformazione della sfera pubblica e degli spazi comunicativi e la circolazione delle idee nel corso del XX secolo in prospettiva globale. È direttrice della rivista www.storicamente.org.

Matteo Cavalleri insegna all’Università di Bologna ed è collaboratore scientifico della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna. I suoi interessi di ricerca si situano nell’intreccio tra filosofia teoretica e filosofia politica e in quello tra antropologia filosofica ed estetica e politica della memoria. È autore di La libertà nella necessità (ETS 2019), La Resistenza al nazi- fascismo (Mimesis 2015) e curatore di Il due in questione. Percorsi interdisciplinari sul riconoscimento (2020).

 

 

Questo evento fa parte di un percorso avviato la scorsa primavera in occasione di Nuovi Mondi. Quattro incontri aspettando la settima edizione di Biennale Democrazia: 4 incontri in cui docenti, esperti e studenti hanno messo a confronto tesi contrapposte su scenari politici e sociali del prossimo futuro.

In quella occasione la Fondazione collaborò con l’evento Lavorare tutti. Lavorare meno?dello scorso martedì 18 maggio 2021 con Marta Fana, Giovanna Guerzoni, Paolo Di Paolo e Leonard Mazzone.

 

 


 

Biennale Democrazia è un progetto della Città di Torino, realizzato dalla Fondazione per la Cultura Torino, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica in collaborazione con Polo del ‘900, Università di Torino, Politecnico di Torino.

Main partner: Intesa Sanpaolo; con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT; con il contributo della Camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino.

Partner: Smat e Reale Mutua;

con il supporto di OGR Torino, Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino Social Impact.

Media Partner: Rai Cultura, Rai Storia, la Repubblica, Stampa, Limes.

Local Media Partner: TORadio.

Charity Partner: Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus.

 

Dettagli

Data:
9 Ottobre 2021
Ora:
18:30 - 19:30
Categoria Evento:

Luogo

Polo del ‘900
Via del Carmine 14
Torino,
Visualizza il sito del Luogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mostra i commenti sul post