MaterialiVoci del verbo insegnare

La percezione del tavernello

Settembre

Una mail di un ex che sta finendo la specialistica a Venezia mi è girata in testa per due settimane fino a farmi tornare in mente un episodio buffo e nordico: eravamo in Svezia per un Comenius e Connie, il preside svedese, ci aveva invitato a cena..alce ai frutti rossi ( uccisa da lui poi attaccata a testa in giù nel garage e lasciata frollare, quindi fatta a pezzi e messa nel freezer per le grandi occasioni..), biscotti allo zenzero e garage-wine; il garage-wine, fatto con uva importata dall’Italia da un gruppo di amici, lavorata in Svezia nel garage ( che si affermava come uno dei luoghi chiave del tempo libero della comunità), era davvero orribile e di questo l’ospite si è scusato , dicendo che certo avremmo preferito il Tavernello.

Dopo qualche secondo di imbarazzo abbiamo capito che Tavernello per loro significava vino buono italiano ( meglio del garage-wine, comunque) e noi abbiamo cercato di spiegare che per noi il significato era un bel po’ diverso.

Ora il mio ex mi scrive aggiornandomi sulle sue scadenze e conclude:

“ P.S. anche quest’anno le lezioni sono iniziate, mi immagino le prime che la guardano con occhio diffidente, perché è troppo “diversa” da quello che conoscono. La Vecchia Guardia invece la aspetterà fremendo, perché oramai ha provato lo champagne e per nulla al mondo vorrà tornare al tavernello.”

Mi piacciono le maiuscole della Vecchia Guardia e trovo geniale la metafora enologica….poi rifletto meglio e penso che alcuni preferirebbero un  buon tranquilizzante tavernello nel cartone ad un impegnativo vino francese..

Ottobre

Non è mai facile coi bocciati…quelli tuoi che incontri nei corridoi, ti sorridono ( per fortuna) e un po’ ti si stringe il cuore,e quelli che arrivano sulle tue spiagge, buttati dalla marea come residui di un naufragio invece..

La maggior parte di loro non ha alcuna luce negli occhi, non si aspetta niente e non si fida, non ha voglia di fare nulla, vuole solo essere lasciato in pace… nell’ evitare gli impegni e nello sfuggire alle regole sono dei veri esperti, i miei entusiasti li guardano curiosi, qualcuno è attratto dall’aria svagata e più adulta, cosa passi nelle loro menti davvero non si sa.

A volte qualcuno arriva nel posto giusto, la marea ha fatto il suo lavoro e il bocciato rifiorisce, si rimotiva, sorride..il suo salvataggio farà da giustificazione a decine di bocciature future.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mostra i commenti sul post