Intervista a Margherita Hack: ‘La scuola non è un’impresa’

Intervista uscita su L’Espresso il 15 giugno 2012  http://espresso.repubblica.it/ “Non condivido proprio i provvedimenti di Profumo basati sul merito. Così si accentua la differenza di classe e non l’uguaglianza. E’ facile essere più bravi quando si nasce in una famiglia di professori”. L’attacco della scienziata al ministro dell’Istruzione.

Continua

Dante speaks English. Studiare Dante in Inghilterra

Da www.leparoleelecose.it Le riflessioni che seguono nascono da un’esperienza di insegnamento in Inghilterra. Quello che vorremmo comunicare è il senso di una differenza. Ci interessa il confronto fra due modi di insegnare e di intendere la letteratura: quello italiano da una parte, quello inglese dall’altra.[1] Quanto diremo sarà schematico e parziale; la nostra speranza è…

Continua

Aboliamo le tesine di maturità

Da www.doppiozero.com   Ultimata la lettura e, per così dire, la discussione delle tesine di maturità, congedati i candidati e i commissari d’esame, pubblicati gli esiti, si va in vacanza con alcune fragili certezze.

Continua

Al largo di Pontremoli. Divagazioni, tra cronaca scolastica e letteraria, circa l’urgenza di consegnare una lettera 45 anni dopo

Da www.nazioneindiana.com Ugo Fracassa ha partecipato di recente a un convegno ministeriale sulla «Lettera a una professoressa», in occasione dell’uscita del volume di Adele Corradi, collaboratrice di Don Milani, Non so se Don Lorenzo (Feltrinelli, 2012). Tuttavia non è facile tenere insieme i recenti provvedimenti Profumo sull’eccellenza scolastica con l’insegnamento del Priore di Barbiana. Nel…

Continua

FILASTROCCA DEI TAGLIATORI DI SOGNI

Per la manifestazione “Difendiamo i nostri granai”, in difesa di biblioteche pubbliche, musei e siti archeologici della Sardegna, 1 giugno 2012 E voi tagliate Togliete biblioteche Per fare più patate Potate tutti i fiori Per far posto alle banche Le torri dei guadagni In queste terre stanche State tirando giù i fari dei sogni Ma…

Continua

Non credo ai minuti di silenzio…

Non credo ai minuti di silenzio in ricordo di chi non c’’ è più. Credo a ore di parole collettive che servano a costruire consapevolezza su chi e cosa è mancato, chi e cosa manca, chi e cosa non dovrebbe mai mancare.

Continua

TUTTE LE SCUOLE D’ITALIA SON FALCONI (una lettera)

Mentre seguo la cronaca in tempo reale dell’attentato di Brindisi, scrivo le mie solite mail a tutte, sempre a tutte le mie solite maestre che mi chiedono incontri, che mi informano dei loro premi, degli eventi, dei progetti sulla poesia, sulla lettura, sulla “legalità”. Già: sulla legalità… A tutte mi è venuto da rispondere così.…

Continua

SALVATE IL SOLDATO RIGONI STERN

Questo testo, tratto da CARMIILLA  on line , viene pubblicato anche su altri siti accomunati dalla difesa della scuola. Lo scorso maggio gli studenti del secondo anno di istruzione superiore (licei e istituti tecnici e professionali) sono stati sottoposti alle prove dell’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di istruzione e di formazione (INVALSI).…

Continua

L’istruzione pubblica nel mirino

Tratto da: Internazionale 944, 13 aprile 2012 (…) Nell’ideale illuminista l’istruzione è un filo conduttore che gli studenti seguono a modo loro, sviluppando la propria creatività e libertà di pensiero. L’alternativa, che dobbiamo respingere, è quella del contenitore da riempire di nozioni che, come tutti sappiamo per esperienza, scivolano via facilmente.

Continua

Piagnistei. Sull’educazione, la globalizzazione, le tecnologie

TRATTO DAL SITO: Italianieuropei ,  http://www.italianieuropei.it/ Preminenza della formazione tecnico-scientifica su quella umanistica, disagio di fronte alle nuove tecnologie, marginalità dei classici: il mondo sembra sempre più refrattario al genere di educazione che le discipline umanistiche, storicamente, hanno mediato e difeso. Ma la battaglia non è affatto perduta: per avere qualche chance, però, è necessaria una…

Continua

Lavorare in perdita nella scuola

Dal sito:  “Le parole e le cose”,  22 marzo 2012 Che cosa resta del lavoro dell’insegnante? Che cosa resta delle ore che un docente passa in classe con i suoi allievi, delle parole che dice, dei discorsi che ascolta, dei rapporti che intesse con i ragazzi? Molti insegnanti, se interrogati, direbbero “poco”, al massimo il…

Continua

Note su una scuola laica (da Vivalascuola)

Da un ricchissimo dossier sulla laicità della scuola pubblicato il 6 febbraio scorso da VIVALASCUOLA e consultabile nella sua interezza a questo link: http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2012/02/06/vivalascuola-103/ , estraiamo l’intervento di Giulio Giorello, riconoscenti alla redazione per l’ottimo lavoro del blog. ____________________________________________________- Lo studio delle materie scientifiche e l’impostazione storica nella presentazione delle teorie più rivoluzionarie “possono servire a…

Continua

Un’assunzione Collettiva

Carissima amica, carissimo amico, la Libreria delle Donne di Bologna è nata nell’eredità delle librerie aperte negli anni ’70: dalla Librellula di Bologna abbiamo imparato la ricchezza della scrittura delle donne, della Libreria delle Donne di Milano condividiamo la passione per la politica e il mestiere di libraia. La Libreria, nata nel 1996, compie quest’anno quindici anni.…

Continua

Acceso dibattito sulle nuove tecnologie a scuola

(Da Repubblica.it ) L’articolo-provocazione dell’insigne linguista Raffaele Simone (“Se a scuola internet rende stupidi”, pubblicato sulle colonne di Repubblica il 12 gennaio) contro le nuove tecnologie applicate all’apprendimento non è passato inosservato, suscitando un serrato dibattito pedagogico-culturale sull’uso della lavagna interattiva e del tablet nelle classi, sulla situazione della scuola italiana di oggi e sul…

Continua