Note a margine di un compito in classe

Una riflessione su un’esperienza di laboratorio di scrittura con una classe di alunni di prima media. “Perché marzo è pazzo” è il titolo di una raccolta di testi, ispirati al modello del racconto mitico, che cercano di spiegare un fenomeno naturale – in questo caso i cambiamenti repentini del clima del mese di marzo –…

Continua

Si può insegnare la Shoah in carcere

Per il senso comune il carcere è luogo in cui il sentimento dell’umano dovrebbe essere smarrito, invece…, se sollecitato, si presenta nitido e intenso. Giovedì 22 gennaio metto piede, per la prima volta, in un carcere di massima sicurezza. Avrò un incontro con adulti, ospiti della casa circondariale, iscritti alla scuola media. L’aula è essenziale:…

Continua

Pace in Palestina

Il 23 gennaio a Bologna si è tenuta una  manifestazione di “compassione civile  e umana” rispetto al conflitto israelo-palestinese. I fautori, Paolo Ferratini e Chiara Dini, provengono dalla scuola intesa come comunità educante, e  molte scuole medie e superiori, tra docenti e studenti, hanno aderito e partecipato, insieme a tre rappresentanti delle religioni cristiana, islamica…

Continua

Elogio del laboratorio di scrittura

Elementi di base della scrittura espressiva nella scuola media: un modo per accompagnare la crescita dei ragazzi, un formidabile metodo che dalle prime formulazioni (E. Bing, Ho nuotato fino alla riga, Feltrinelli 1997) continua ad essere propositivo. Premessa Sono un insegnante di scuola secondaria di primo grado, con poca esperienza d’insegnamento nella scuola media, perché,…

Continua

Educare con “poesia”

Un contributo sull’insegnamento della poesia Col termine “poesia” non intendo né semplicemente le norme retoriche che la regolano, né soltanto la Poesia dei grandi, di cui si studiano vita-opere-contesto-analisi e di cui spesso si leggono pochissime liriche e se ne approfondiscono ancor meno. Non intendo nemmeno le tecniche di analisi che siano o meno tradizionali,…

Continua

Un auspicio di pratiche comuni tra docenti

Riceviamo e pubblichiamo volentieri le interessanti considerazioni suscitate dall’ articolo di Carla Sclarandis (Spunti per una discussione sull’insegnamento letterario nei trienni della secondaria Gennaio2009–Contributi- http://www.iger.org/spuntiperunadiscussionesullinsegnamentoletterarioneitriennidellasecondaria-k-755-4.html)

Continua

Due indagini sul copiare in classe (2)

(La prima parte di questo articolo si trova QUI ) 3. Il giudizio morale Copiare il compito in classe è giudicato “molto” condannabile dal 17,1%, “abbastanza” dal 41,5% degli alunni, “poco” dal 27,3% e “per niente” dal 14,1%. La distribuzione delle risposte è orientata più al riconoscimento della norma di onestà e correttezza che alla…

Continua

Due indagini sul copiare in classe (1)

Su un tema scottante sul quale già Rita Chiappini aveva relazionato, ecco ora, a seguito di un convegno sul tema, tenuto ad Urbino, l’abstract dell’intervento del prof. Marcello Dei. Lo presentiamo diviso in due parti per questioni di spazio delle tabelle. ___________________________________________ Il progetto di ricerca della Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino “Copiare in…

Continua

Spunti per una discussione sull’insegnamento letterario nei trienni della secondaria

Intervento presentato nell’ambito del Direttivo dell’associazione degli italianisti, sezione didattica, tenuto a Bologna nel novembre 2008. Un interrogarsi sul senso della letteratura e sulla formazione letteraria nelle scuole superiori. 1. Vorrei cominciare da una considerazione banale: per quanto riguarda la formazione letteraria, la scuola e l’università, come in un tiro incrociato, si accusano reciprocamente di…

Continua

Gli allievi, oggi

Intervento presentato nell’ambito del Direttivo dell’associazione degli italianisti, sezione didattica, tenuto a Bologna nel novembre 2008. Una riflessione sul disagio giovanile colto come frutto di una vera e propria “implosione culturale”. Il malessere giovanile è, per ogni docente, una esperienza quotidiana. Non è necessario consultare i quotidiani o Internet per conoscere una condizione di disagio…

Continua

La scuola di Tremonti targata Gelmini

Questo intervento è stato presentato nell’ambito del Direttivo dell’associazione degli italianisti, sezione didattica, tenuto a Bologna nel novembre 2008. È un’analisi approfondita delle presunte “innovazioni” sulla scuola introdotte dall’attuale governo. Che le presunte innovazioni in materia scolastica siano attribuibili prevalentemente al ministro dell’economia e trovino quindi un senso solo in relazione ad esigenze di contenimento…

Continua

Piccoli Buddha in fuga

Domenica 21 dic. 2008 La sala è modestamente addobbata: qualche festone, due ghirlande di pino, rametti innevati e qua e là punte di rosso e di oro. In un angolo le scatole dei regali che i Babbo Natale distribuiranno ai bambini e agli adulti. Gli ospiti della residenza sono per metà musulmani e vorrei qui…

Continua

Lo stato dell’arte nell’inserimento degli alunni stranieri

Se prendiamo in considerazione l’attuale realtà scolastica sotto 3 aspetti quello sovrastrutturale dei pronunciamenti, degli orientamenti, degli obiettivi dichiarati e proclamati ; quello strutturale delle risorse economiche e organizzative, in termini materiali ma anche professionali e    progettuali; quello quantitativo e qualitativo delle caratteristiche dei fruitori e delle loro famiglie.

Continua

LA PEDAGOGIA E L’ATTIVITÀ DI INSEGNATE IN SIMONE WEIL

Le idee di Simone Weil sull’educazione e la sua esperienza d’insegnante  possono offrire spunti interessanti di riflessione. Per questo proponiamo alcune parti di un intervento di Maria Rosa Pantè sull’argomento I sentimenti affettuosi esistono per aiutare a vivere, non per far soffrire Simone Weil dedicò sempre la più grande attenzione ai suoi allievi come persone,…

Continua

L’appello

Un’esperienza di laboratorio teatrale, che ha coinvolto alunni stranieri ed italiani, realizzata nell’anno scolastico 2003 –2004, che, però, è ancora una risposta attuale ai problemi dell’integrazione. Ne proponiamo alcune parti. Il testo completo è stato pubblicato sulla rivista El Ghibli Rivista online di letteratura della migrazione, Anno 1, Numero 7 marzo 2005 , e lo…

Continua