Valutare – due

Una modesta proposta: sottoporre noi stessi, insegnanti, ai test imposti ai nostri studenti. Accertare le nostre ignoranze; ragionarci, discutere. E naturalmente, discuterne soprattutto con gli studenti. Per esempio, con quell’alunna sedicenne alle prese con il test d’italiano, nel quale si chiedeva il significato di parole come “smussare”, “massificato”, “fantasmagorico” – parole tali da farla sbottare,…

Qualcuno

La rivoluzione dei linguaggi; il peso soverchiante della televisione, dei videogiochi, di tutto ciò che è immagine. I mutamenti nel modo di apprendere. La difficoltà di astrazione; la soglia sempre più bassa di attenzione, l’assenza di concentrazione. La sovrabbondanza di informazioni, l’impossibilità di selezionarle con discernimento. La scomparsa del silenzio. E poi anche: l’esaurirsi della…