Io non mi sento italiano, ma…perfortuna lo sono – uno spettacolo

In un sabato sera di maggio, uno spettacolo teatrale, che si intitolava “Sogno” ha proposto riflessioni sui 150 anni dell’unità d’Italia. Era uno spettacolo che, nonostante affondasse le sue radici nella memoria dei grandi fatti che hanno portato all’unità d’Italia, guardava però al futuro, al sogno di un futuro per l’Italia come nazione e per…

Un antidoto all’indifferenza (il 25 aprile, oltre la storia)

Un intervento dello scrittore  triestino che merita attenzione. Tratto da:  Corriere della Sera .it Non è stato solo il Terzo Reich a proclamarsi e a credersi destinato a durare mille anni, anche se è durato solo dodici, meno del mio scaldabagno. Ogni potere, soprattutto ma non solo quello totalitario, ogni civiltà, ogni sistema di valori…