“ottima cittadina”

Rapporto informativo dell’anno scolastico 1953-1954 del maestro *** Giudizio complessivo dell’insegnante (ottimo, distinto, buono, mediocre, cattivo): DISTINTO – Informazioni riservate – Cultura generale e professionale – Pubblicazioni: buona cultura generale e professionale. Vincitrice dell’ultimo concorso magistrale.  – Contegno con gli scolari, le famiglie, i superiori: materno, cordiale, deferente. – Assenza, osservanza dell’orario, richiami e punizioni:…

Dante

Guido Gozzano: ma sì, il grande dissacratore antidannunziano; il poeta crepuscolare che rese immortali gli occhi color di stoviglia della signorina Felicita; il profeta del mondo piccolo borghese fitto di oggetti inutili e brutti; il cantore della separazione tra poesia e vita e del dissidio tra uomo e cosmo… Ecco che il poeta rievoca una…

Non parole, ma… ancora parole

È con un certo fastidio, ormai, che accolgo le nuove parole che sostituiscono altre utilizzate, in precedenza, per indicare persone in situazione di disagio, emarginazione o difficoltà. Viene individuato il termine “politicamente corretto”, anzi “politically correct” (l’espressione inglese è quasi d’obbligo, forse per nobilitare l’operazione), e il gioco è fatto: come se, per magia, le…

Comunicare

Vi invitiamo a trattenere il fiato, e a leggere: ……………………… “I processi che secondo la legge 59/97 caratterizzano l’autonomia delle istituzioni scolastiche e che supportano la nuova organizzazione che ne deriva, identificando la scuola come servizio all’utente in correlazione con il territorio, richiedono l’attivazione di modalità (capacità comunicative) in cui i gruppi di lavoro che…

Giocattoli

I cinquant’anni trascorsi dalla pubblicazione di questo libro hanno comportato, senza dubbio, delle trasformazioni: nuovi giocattoli sono stati messi in commercio ed anche quelli che si sono perpetuati nel tempo sono diventati, diciamo, più tecnologici. Si potrebbe anche obiettare che forme di controllo e di adeguamento a modelli sociali sono sempre esistite e che questo,…