mercoledì 13 dicembre 2017

La Francia di Macron

Lunedì 18 dicembre 2017 - ore 18.00 Libreria Coop Zanichelli, Piazza Galvani 1, Bologna

La Fondazione Gramsci Emilia-Romagna in collaborazione con Alliance Française Bologna, Il Mulino e Librerie.Coop presenta l’incontro La Francia di Macron lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 18.00 presso la Libreria Coop Zanichelli (Piazza Galvani 1, Bologna) in occasione della pubblicazione di La Francia di Macron, a cura di Riccardo Brizzi e Marc Lazar (Il Mulino, 2017).

 

 

Partecipano:

Carlo Galli, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna

Riccardo Brizzi, Università di Bologna

Marc Lazar, Sciences Po (Paris) e Luiss (Roma)

 

 

 

 

Un vero e proprio tsunami politico si è abbattuto sulla Francia nel 2017. La vittoria di Macron alle presidenziali e quella del suo movimento, La République en marche, alle legislative, rappresentano due imprese elettorali tra le più sorprendenti nella storia della V Repubblica. Il volume le analizza sottolineando come il significato profondo dell’elezione del nuovo presidente sia stato anzitutto uno «shock di ottimismo» in un paese attanagliato da decenni da una profonda sindrome da declino. Macron ha scommesso sul superamento della frattura tra destra e sinistra, sull’esaurimento dei partiti tradizionali e sulla voglia di cambiamento dei francesi, riuscendo a conquistare l’Eliseo a soli 39 anni.

 

 

Riccardo Brizzi è professore associato di Storia contemporanea all’Università di Bologna e professeur invité presso Sciences Po Lyon e l’Université Paris II Panthéon-Assas.    
Marc Lazar è professore di Storia e Sociologia politica a Sciences Po (Centre d’histoire) di Parigi e alla Luiss Guido Carli di Roma.

 



Finora nessun commento a “ La Francia di Macron ”

E-Mail (non sarà pubblicata) *

Sito web




Inserendo un commento automaticamente garantisci una licenza perpetua a Fondazione Gramsci Emilia Romagna | Bologna per riprodurre le tue parole il nome ed il sito web relativi. Commenti inappropriati verranno rimossi a discrezione degli amministratori.

I campi con asterisco (*) sono obbligatori