Penna rossa

Un’insegnante ci ha scritto le motivazioni che non le hanno mai fatto usare il colore rosso per segnare gli errori dei suoi studenti. Pubblichiamo la sua lettera ed anche  una risposta/chiarimento di a.j. della redazione, che in un commento (L’autorità perduta , gennaio 2009 – Sirene –http://www.iger.org/lautoritaperduta-k-746-4.html) alla notizia che in Gran Bretagna era stata…

Pace in Palestina

Il 23 gennaio a Bologna si è tenuta una  manifestazione di “compassione civile  e umana” rispetto al conflitto israelo-palestinese. I fautori, Paolo Ferratini e Chiara Dini, provengono dalla scuola intesa come comunità educante, e  molte scuole medie e superiori, tra docenti e studenti, hanno aderito e partecipato, insieme a tre rappresentanti delle religioni cristiana, islamica…

Zygmunt Bauman, la speranza di una “pedagogia critica”

Rivendicare la necessità di un’educazione e di educatori, che, per il fiorire reciproco della libertà e della democrazia, sappiano sfidare i modelli  sociali correnti, può apparire, come minimo, irrealistico. È una questione antica: si dice, infatti, che la scuola non può che rispecchiare la società, e, quindi, non può promuovere un cambiamento che si definisce…