Parlare dall’infanzia

Un libro della memoria, quello di Walter Benjamin, scrittore e critico letterario suicidatosi per evitare la Gestapo, fatto di frammenti pensati come luoghi. Lo scrittore, influenzato da Proust, di cui fu anche traduttore, tenta un recupero memoriale ma di segno molto diverso. Inquietudine, sgomento, stupita inappartenenza sono i sentimenti che queste letture fanno emergere. Il…