Dante

Guido Gozzano: ma sì, il grande dissacratore antidannunziano; il poeta crepuscolare che rese immortali gli occhi color di stoviglia della signorina Felicita; il profeta del mondo piccolo borghese fitto di oggetti inutili e brutti; il cantore della separazione tra poesia e vita e del dissidio tra uomo e cosmo… Ecco che il poeta rievoca una…