Qualcuno

La rivoluzione dei linguaggi; il peso soverchiante della televisione, dei videogiochi, di tutto ciò che è immagine. I mutamenti nel modo di apprendere. La difficoltà di astrazione; la soglia sempre più bassa di attenzione, l’assenza di concentrazione. La sovrabbondanza di informazioni, l’impossibilità di selezionarle con discernimento. La scomparsa del silenzio. E poi anche: l’esaurirsi della…

Dialoghi

“Oggi l’esule è colui che incarna meglio, modificandone il senso originario, l’ideale che Ugo di San Vittore così formulava nel XII secolo: ‹L’uomo che trova dolce la sua patria non è che un tenero principiante; colui per il quale ogni terra è come la propria è già un uomo forte; ma solo è perfetto colui…